Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     DIRETTA

CORONAVIRUS? DOVREMO CONVIVERCI O DOVREMO MORIRCI? - VIDEO

Tutto quello che devi sapere e che solo gli Inglesi hanno capito - Il problema Italia è molto più importante che negli altri paesi - Cacchio, se prendiamo per buoni i numeri, previsti 800.000 morti - Il calcio sarà chiuso? Noi pensiamo di si e vi diciamo come finirà!

 ByManso - In questo video, parlo di quello che ci aspetta con l'emergenza Coronavirus, prendendo le domande che ognuno di noi dovrebbe farsi per capire cosa sta davvero succedendo e il perchè il comportamento dell' Italia è fondamentalmente diverso dagli altri paesi.

Le misure son dettate solo dal rapporto che esiste ad ora tra i posti in terapia intensiva e i pazienti che ne hanno bisogno. Un rapporto deficitario importante quello italiano che spiega tutto lo spiegabile e che dovrebbe far riflettere tutti voi, come ha fatto riflettere me, che già mi chiedevo: “ ma chiuderci in casa serve a debellare il virus?. E no, serve ad altro.

E' proprio vero che il coronavirus, oltre che tante, troppe, persone, sta uccidendo anche la sanità italiana che da troppo tempo ha ricevuto tagli su tagli. Vero che un'emergenza così non si è mai vista nel mondo moderno, ma è altrettanto vero, che lì impreparazione è totale. Mascherine di carta igienica docet (citazione)!!

Il Coronavirus, in assenza di vaccino, porta la morte del 2% della popolazione positiva e su questo numerino, tutti gli esperti son più che d'accordo, come son più che d'accordo, che il virus colpirà il 60/70% della popolazione mondiale.

Logicamente ridurre tutto a numeri non è poi il massimo quando si parla di vita o di morte, ma purtroppo per molti tutto si riduce a questo.

Noi crediamo che il discorso del Premier Inglese, rifiutato e sbeffeggiato dai media italiani, sia un discorso più che veritiero, perchè come sosteniamo su questo sito fin dai primi giorni dell' emergenza, il problema è dato dall'ospedalizzazione e dai posti in terapia intensiva.

Coloro, come tanti nel mondo del calcio, che non hanno capito che il Virus per adesso non è debellabile e nemmeno può essere circoscritto nel mondo intero, dovranno imparare che l'immunità del gregge è la condizione primaria con cui dovremo tutti convivere e questo, nonostante molti non condividano questa tragica tragedia. Che forse in Italia non muoiono i cari di qualcuno? Basta leggere i bollettini di ogni giorno, per capire che gli inglesi, per ora, han centrato il problema!

Se avete voglia guardate cosa sta succedendo negli ospedali di Parma (TGLA7: Ospedali al collasso, ma c'è anche molta gente che sta morendo a casa. In una sola giornata +15% di contagiati nella regione)

La speranza del vaccino, che sembra avvicinarsi giorno dopo giorno, è l'unica salvezza a cui tutti dobbiamo attaccarci per sperare che non ci siano 800.000 italiani che ci lasciano la vita. Se non arriva il Vaccino, che pensano gli italiani e gli altri abitanti dei paesi del mondo, di instaurare l'autarchia con la chiusura dei confini come avvenne prio un centinaio di anni fa? Impossibile, non credete?

Nel calcio, sperare come fanno i dirigenti, che si riaprano i campionati e del tutto un volo pindarico, perchè se è vero che tutti lo speriamo (vorrebbe dire che tutto si risolve in due mesi), è altrettanto vero che il calcio dei dilettanti, è un di più che molto probabilmente sarà chiuso dal Governo, se la LND farà la figura civica che ha fatto in occasione del non remoto passato, quando ha cercato di far girare i giocatori per tutte le regioni del nord già colpite in maniera significativa dall'emergenza coronavirus.

Le classifiche, saranno molto probabilmente mantenute e convalidate e quindi avremo retrocessioni e promozioni.

La speranza però, è che davvero, qualcuno vinca la corsa al vaccino, poiché quel che è certo è che senza vaccino, il problema che potremmo buttare fuori dalla porta rientri dalla finestra. Una lotta impari, come buttare l'acqua fuori dalla barca con un mestolo tutto bucherellato.

PS 15/3 - Sky TG 24 intervista un primario, che dice " l'immunità del gregge è una affermazione brutale, ma è quello che stanno facendo tutti i paesi a piccoli passi (LINK)

 

 

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 14/03/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,07557 secondi