Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Nona Puntata 10-12









Voto dieci e lode:  va alle quattro vittorie filate del Fidenza che a fronte di una cattiva stampa ha messo in campo quello che nel calcio conta più di ogni altra cosa: lavoro, abnegazione, e credo. I Mister,Montanini e Pazzoni, come avevamo abbondantemente previsto, si integrano alla perfezione e il merito di questo filotto gli va attribuito in toto. La Società, da parte sua, li ha difesi nei momenti difficili e per questo un po’ della lode se la meritano. Stesso voto al Tonnotto Madregolo, che forse con gli stessi argomenti del Fidenza ha vinto la finale provinciale di Coppa Emilia, battendo con un perentorio 4-1 la corazzata Piccardo & Savorè.  Buttandola “in Sponsor”, si può dire che il Tonnotto ha vinto la sfida con l’ASdoMAR . Una sfida per quantità commercialmente impari, che portata nel piccolo mondo dei dilettanti ha dato un risultato molto diverso da quello degli scaffali. Quello che c’è mancato nel freddo di Noceto, è stata una degustazione dei prodotti ittici con cui le due Società avrebbero dovuto “allungare” la sfida. Speriamo che nel prossimo campionato di Prima Categoria (potete toccarvi) venga posto rimedio a questa grande ingiustizia culinaria di cui siamo stati volontari vittime. 10 con 2 lodi al Comune di Tizzano che ci ha premiato (in coabitazione) per lo sforzo fatto nell' organizzazione del Torneo dei Rigori. Un grosso grazie e un grosso bacio all' Assessora che tra l'altro è anche molto carina.  

Voto dieci :  A Luca Romenghi che nella trasmissione del lunedì, finalmente ci ha dato retta e ha messo in sovraimpressione i risultati e le classifiche senza darcene lettura. Una formula da “processo del lunedì” che ha ringiovanito la sua trasmissione in modo importante e che ne ha reso piacevole il “significato”. Certo, lo spazio è quello che è, però dobbiamo dare a Romenghi quello che è di Romenghi e diciamo che “finalmente” “abbiamo” fatto un gran passo in avanti. Certo che il parterre ha la sua importanza e quindi nonostante il dieci odierno, stiamo in guardia e aspettiamo le prossime puntate come aspettiamo gli anolini di Natale che sappiamo essere i più buoni dell’ anno. Se ci daranno trasmissioni insulse e buoniste, ricominceremo a martellare come deve fare chi si occupa di dare giudizi, perché non c’è nulla di peggio che io ricordi, degli anolini di Natale insipidi.

Voto nove : al Soragna che con l’acquisto di Testa sembra aver sistemato il reparto che più sembrava soffrire del salto di categoria. La doppietta del giocatore è sicuramente merito delle sue capacità, ma noi che “amiamo” mister Barbieri, vogliamo darne merito anche a quest’ultimo. Il voto va attribuito anche al DS Tato Faroldi, che ha saputo convincere i Crociati Noceto e il giocatore nel momento in cui sembrava che l’accordo stesse sfumando (ne siamo stati testimoni diretti).

Voto otto :  al mercato del Fornovo che sulla carta si è notevolmente rinforzato. I 3 “toscani” rifanno la spina dorsale della squadra e questo è di importanza vitale per il percorso salvezza. Stesso voto a Yuri Guareschi della Dinamo Solignano che al rientro dopo un lungo infortunio ha siglato una prestigiosa tripletta. A 38 anni, non è cosa da poco; almeno secondo noi.

Voto sette : al Comune di Borgotaro che spinto da Mister Bozzia, ha deciso di alzare le traverse di un paio di centimetri. La richiesta è frutto della mira di Roberto Mori che domenica ne ha colpite ben2 a portiere battuto. Il Mister ha pensato che è più facile alzare le porte che aggiustare il piede al suo attaccante e quindi ha chiesto aiuto all ‘ Amministrazione Comunale che è stata felice di “lavorare” per la causa. Non vorremmo essere cattivi profeti, ma pensiamo che2 centimetri siano davvero pochi e quindi prevediamo un ulteriore intervento dopo la prima partita in casa. L’assessore allo sport del Comune, non è molto addentro al “sistema calcio” e quindi gli suggeriamo, prima di alzare ancor di più le porte, di tenere ben distinte le regole del calcio da quelle del rugby.  

Voto sei : al mercato dei portieri che ha tenuto banco in questa settimana e che continuerà fino a lunedì prossimo. Un giro vorticoso che non ce la racconta giusta sui meriti e sui demeriti: quindi crediamo che provenga più da un tentativo di cessione  di responsabilità che agli effettivi demeriti dei portieri stessi. Vedremo chi avrà avuto ragione in tutti questi cambiamenti.

Voto cinque :  Alla Pontenurese del Mister parmigiano Macchetti, che nonostante il roboante mercato di riparazione  è incappata nell’ennesima sconfitta ad opera di un rinato San Secondo.

Voto quattro : al solito Jo’ Ferrari che nella puntata della settimana scorsa di “ a casa Romenghi” ha sparlato della situazione economica del Cadelbosco, affermando che la Società reggiana stava smobilitando perché non in grado di far fronte alle promesse di inizio campionato. E fin qui ci sta. Quello che non ci sta è la risposta che lo stesso Jo’ Ferrari ha dato in diretta Tv alle rimostranze dei dirigenti reggiani arrivate a Romenghi durante la trasmissione. Dire che lo ha letto su una chat di un sito (non sicuramente questo) è come dire che se lo è sognato di notte dopo aver preso 3 pillole per dormire.

Voto tre : come le sconfitte subite dalla  Piccardo & Savorè  in questi ultimi 15 giorni. Due sconfitte in campionato e una nella finale provinciale di Coppa Emilia, sono un gran brutto vedere per una Società che va in campo per vincerle tutte. Le assenze e forse anche qualche cosa d’altro, sono campanelli d’allarme che hanno la loro importanza, ma crediamo che dopo che si sarà tolta la corrente, finiranno di squillare.

Voto due : al Riccione e ai reggiani che sono accumunati da una realtà che evidenzia le difficoltà del calcio. Il Riccione non trova un campo di allenamento perché non paga nessuno, e i reggiani si vendono lo stadio perché non hanno una squadra decente con cui riempirlo.

Voto uno : ai denigratori di professione che in questi mesi hanno usato la nostra chat per dare addosso al Fidenza. Il metodo denigratorio e non di opinione ci diceva da chi potevano arrivare certi commenti, perché i post erano carichi di odio calcistico che nulla c’entra con il sapere di calcio. Alcuni media e alcuni “giornalisti” che avevano tenuto aperto il filo che li “appendeva” alle verità di una parte, stanno cercando di salire sul carro dei vincitori offrendo a questi ultimi la testa di coloro a cui avevano precedentemente affidato i loro servigi. Noi, che da un po’ tifiamo Fidenza, abbiamo sempre cercato di dare tempo al tempo senza però lesinare le critiche del momento; quindi cari “giornalisti” se volete imparare come ci si comporta di fronte alle previsioni calcistiche, siamo a completa vostra disposizione. Logicamente il compenso lo facciamo decidere al Fidenza. Prevedo che potrebbero optare per qualche punizione tipo gogna non mediatica

Voto zero :  Impossibile non dare  il voto al manso e alla sua rubrica che è mancata per ben due settimane. Le scuse sarebbero d’obbligo, ma visto che non ritengo di dover spiegare a chicchessia i motivi per cui abbiamo scioperato, non ve le faccio. Ritenetevi fortunati voi che ci seguite, che siamo ritornati, e prendetevi, per ora, quello che vi passa questo convento che come al solito fa dell’ irriverenza la propria micca quotidiana. A parte gli scherzi, Emiliagol è in fase di un ulteriore aggiornamento strutturale e come se non bastasse è anche “vittima” di monitoraggio da parte di importanti Network italiani. Se va tutto come deve andare, nel mese di gennaio vi stupiremo con fuochi d’artificio che nemmeno sotto il Vesuvio si sognano.   

 

 


 

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 10/12/2013
Tempo esecuzione pagina: 0,87693 secondi